Mirafiori Lunapark, esordio col botto

Mirafiori Lunapark, esordio col botto

Share

Grande successo per il film di Stefano Di Polito. Uscito nelle sale lo scorso 27 agosto Mirafiori Luna Park ha fatto registrare al botteghino ottimi risultati, classificandosi al quarto posto in Italia per la media tra incasso e copie in distribuzione.

Tutto esaurito a Torino nelle sale Eliseo e Romano: sorprendente per un film a basso budget, capace però di strappare applausi già nella scorsa edizione del TorinoFilmFestival.

Di Polito, intervistato ai microfoni della nostra trasmissione radio MarcoPolo in occasione della Mirafiori Week promossa negli spazi di TNE, è un regista esordiente che propone un’interessante riflessione sul passato industriale di Torino, raccontando in chiave fiabesca le vicende di tre pensionati FIAT che desiderano trasformare la loro vecchia fabbrica in un lunapark da consegnare ai nipoti, affinché non vada perduta la memoria di un tempo, fatta di lotte sociali e sogni faticosamente conquistati.

“Il film ha avuto un grande successo di pubblico all’ultimo Torino Film Festival ma non mi aspettavo si potesse ripetere questa accoglienza a fine agosto” Ha commentato Stefano Di Polito. “Sta capitando tutto rapidamente. Come in una favola. Un passaparola favorevole a cui si sono uniti anche i commenti da altre sale in Italia, come quelli registrati al cinema Greenwich a Roma dalle telecamere di Cinematografo. Per chi è nato come me in una famiglia operaia è una ricompensa per gli sforzi fatti sin da bambino. Le nostre imprese valgono il grande schermo perché sappiamo farle con il cuore. Mirafiori è da sempre un luogo simbolico in Italia e in Europa, spero che questo risveglio possa toccare presto anche altre città ma serve continuare a desiderarlo in tanti”.

l film è stato prodotto da Alien Film in collaborazione con Rai Cinema, Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali – Direzione Cinema. Fino al 9 settembre in sala a Torino (Eliseo e Romano).

Inserito da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *