Zika virus, la paura del contagio

Zika virus, la paura del contagio

Share

di Giorgio Diaferia – Cresce in Brasile ed in molti altri paesi al Mondo la paura della diffusione dello Zika Virus, trasmesso con la puntura della zanzara del genere Aedes. In particolare, in Brasile, prossimo paese ad ospitare le Olimpiadi estive, vi è una crescente preoccupazione, per il rischio che la paura di venire contagiati dalle zanzare portatrici di questo virus, possa creare rinuncie alla partecipazione.Il virus ha già raggiunto anche il Canada e gli U.S.A. E’allarme da parte dell’OMS.

fs-zika

Ma il principale rischio è sanitario ed è legato agli effetti teratogeni del virus, specie se contratto nel primo trimestre di gravidanza. Si possono avere forme di microcefalia e malformazioni fetali. In Brasile la prevalenza nel 2015 di Febbre Zika si stima fra i 440.000 e 1.300.000 nuovi casi, mentre casi autoctoni vengono registrati in Colombia, El Salvador, Guatemala, Messico, Paraguay, Porto Rico e Venezuela.

zika diffusion

Sempre in Brasile, nel 2015 si sono registrati nei neonati 3500 casi di microcefalia, a fronte dei precedenti 150 casi/anno. La sintomatologia nell’adulto è lieve con malessere, febbre ed un esantema. Si cura con farmaci sintomatici. I primi casi anche in Italia, ma non gettiamo allarmi inutili.

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *