Smettere di fumare è importante!

Smettere di fumare è importante!

Share

fumo immagini gravi

di Giorgio Diaferia – I danni legati al fumo di sigaretta sono tanti ed ancora di più i costi sociali che provocano. Malattie polmonari, cardiache, circolatorie che possono essere la causa di un accorciamento della nostra vita, di un peggioramento di qualità di quella vissuta.

Spesso non ci si rende conto che i danni non sono possibili, sono certi. Tra essi anche disturbi della sfera sessuale con deficit erettili, raucedine, deficit di memoria e di attività cerebrale, compromissione del sistema immunitario (maggiore facilità alle infezioni), disturbi del sonno.

Oltre il 12% delle morti nel mondo tra gli adulti over 30 sono attribuibili al tabacco (dati dell’OMS). La vera prevenzione dunque è quella di non iniziare a fumare, ma se si è fatto l’errore, possiamo smettere, non ridurre ed in alcuni anni si può migliorare tantissimo la nostra salute e ridurre il rischio di ammalarsi.

Resta tuttavia una questione aperta. Lo Stato mantiene il Monopolio su un prodotto altamente pericoloso per la nostra salute. Il guadagno tra tasse ed accise è pari a 13 miliardi di euro. I costi sociali (persone che muoiono o si ammalano per colpa del fumo 8 miliardi. (80 mila cittadini muoiono ogni anno in Italia per colpa del fumo e delle sue complicanze) Il fumo è un inquinante diretto e fa parte di quelle sostanze nocive che respiriamo che riducono di 10 anni la nostra vita media. L’aggravante è che paghiamo per farci del male, molto male.

 

 

 

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *