Una passeggiata al Festival dell’Oriente

Una passeggiata al Festival dell’Oriente

Share

WP_20160319_005

di Giorgio Diaferia. Situato presso l’Oval del complesso del Lingotto, il Festival si fa subito apprezzare per l’mpressionante marea di persone ( ticket a 12 E, dunque non proprio economico)che hanno visitato il Festival e che si articola in 3 padiglioni quello dedicato appunto all’Oriente, quello del Festival Irlandese ed infine il padiglione del Benessere.Dimostrazioni di arti marziali, ristoranti tipici, vendita di dipinti e scritte in lingua araba, cinese,thailandese e giapponese, vendita di indumenti e oggettistica orientale. Ovunque le campane tibetane, per il rilassamento ed anche la cura di talune affezioni e punti di meditazione e di fotografia della nostra aura. Centri massaggi, particolarmente presenti quelli thailandesi, ma anche shiatsu, relax,stone therapy,ed ancora spettacoli di danza e musica.Un doppio week end lungo ma con molto interesse e curiosità del pubblico.L’Irlanda rappresentata principalmente da spettacoli musicali, enormi tavolate per degustare l’ottima birra e cenare.

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *