TEMPA ROSSA VERSO IL DISASTRO AMBIENTALE

TEMPA ROSSA VERSO IL DISASTRO AMBIENTALE

Share

di Giorgio Diaferia – Le indagini, sul caso Tempa Rossa e giacimenti Total in Basilicata, purtroppo, si allargano al centro Eni di Viggiano dove pare che lo smaltimento degli oli non sia stato effettuato correttamente. La Procura di Potenza ha provveduto al sequestro di migliaia di cartelle cliniche negli ospedali della Basilicata per verificare le patologie presenti in regione, tra cui anche quelle relative ai tumori.

olio-motore-400x250In effetti molto poco interessa alle persone dei rapporti tra l’ex Ministra Guidi ed il suo fidanzato dr. Gemelli e se tra loro ci fosse intesa o se quest’ultimo cercasse di essere messo a conoscenza delle strategie del Ministero, per futuri investimenti milionari.Il grave di tutta questa vicenda è che parrebbe che siamo di fronte all’ennesimo disastro ambientale, con smaltimento non corretto dei prodotti della estrazione petrolifra e di gas e mancati controlli da parte delle autorità e degli enti pubblici preposti a ciò.Nel mentre i vertici di «Total Italia» sono stati condannati per le mazzette e le gare taroccate a Tempa Rossa e parrebbe che dalle varie intercettazioni emergano altri nomi eccellenti, il cui coinvolgimento o meno resta ancora da chiarire.

Il verminaio prosegue, ma la salute dei cittadini va salvaguardata al più presto.

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *