Angolo Medico | Il Diabete Mellito

Angolo Medico | Il Diabete Mellito

Share

complicanze-diabeteGiorgio Diaferia | Il diabete mellito di tipo 2 è di gran lunga la forma di diabete più frequente (interessa il 90% dei casi) ed è tipico dell’età matura. È caratterizzato da un duplice difetto: non viene prodotta una quantità sufficiente di insulina per soddisfare le necessità dell’organismo oppure l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente (insulino-resistenza).Si registra quindi un aumento della glicemia, cioè del  glucosio nel sangue.

Le cause alla base dell’insorgenza della malattia vanno generalmente ricercate in fattori ereditari ed ambientali.  Molto importante è poi il grasso superfluo con conseguente Obesità che aumenta il fabbisogno di Insulina, l’ormone che regola i livelli di zucchero nel sangue. La vita sedentaria, lo stress e alcune malattie ricadono nell’elenco dei fattori ambientali scatenanti. Esse impongono al pancreas un lavoro aggiuntivo poiché aumentano il fabbisogno di glucosio e quindi di insulina.

L’invecchiamento dell’organismo si riflette sulla funzionalità di tutti gli organi, non ultimo il pancreas che, invecchiando, non è più in grado di rispondere prontamente alla richiesta di insulina ricevuta. Tra i fattori di rischio che predispongono all’insorgenza del Diabete tipo 2 troviamo, oltre all’obesità che viene considerata tale quando il nostro Indice di Massa Corporea o BMI supera i 30/kg/m2, l’ Ipertensione , la dislipidemia con Colesterolo totale alto ed  HDL minore o uguale a 35 mg/dl ed i Trigliceridi maggiori o uguali a 175 mg/dl. Il diabete può provocare dei disturbi, specie quando non viene curato bene o peggio per niente: sensazione di stanchezza, frequente bisogno di urinare anche nelle ore notturne, sete inusuale, perdita di peso improvvisa e immotivata, visione offuscata e lenta guarigione delle ferite.mondiale-diabete

Una alimentazione ben bilanciata rappresenta la cura essenziale del diabete.Una dieta controllata e sana serve soprattutto a mantenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue, mediante un corretto apporto alimentare di tutti i nutrienti necessari alla salute dell’organismo.Un’alimentazione eccessiva rispetto alle reali necessità, aumenta, infatti, il fabbisogno di insulina, costringendo il pancreas ad una super-attività. Per quanto concerne la terapia oltre ai farmaci come la Metformina, per cui vi rimando al vostro medico curante , una terapia è anche costituita dalla regolare e giornaliera attività fisica, come camminare, ballare o andare in bicicletta.

diabe2

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *