Breaking News
14 febbraio 2018 - Pamela:convalida arresti Lucky e Awelina
14 febbraio 2018 - Dell'Utri in ospedale per controlli
14 febbraio 2018 - Hungary submits anti-immigration 'Stop Soros' bill to parliament
14 febbraio 2018 - Juncker, decidere presto su bilancio Ue
14 febbraio 2018 - Berlusconi, Sicilia in agonia, sì Ponte
14 febbraio 2018 - South Korea union says GM plant closure is 'death sentence', threatens strike
14 febbraio 2018 - Berlusconi, tassa successione è immorale
14 febbraio 2018 - Exclusive: Dozens of refugee resettlement offices to close as Trump downsizes program
14 febbraio 2018 - Studente prima media picchia la prof
14 febbraio 2018 - Tagli al bisfenolo A in Gazzetta Ue
14 febbraio 2018 - In Trump’s first year, U.S. agency doubles solar investments abroad
14 febbraio 2018 - Embraco: Calenda chiede chiarimenti a Ue
14 febbraio 2018 - Di Maio a Mef, su fondo pmi oltre 23 mln
14 febbraio 2018 - U.S. inflation test looms large, dollar falls
14 febbraio 2018 - Renzi, non votate quelli di "spread tax"
14 febbraio 2018 - Di Maio, su rimborsi sbagliato fidarmi
14 febbraio 2018 - South African police raid Gupta home, pressure cranks up on Zuma
14 febbraio 2018 - Economia: ISTAT, NEL 2017 PIL +1,5%
14 febbraio 2018 - Istat, pil Italia 2017 +1,4%
14 febbraio 2018 - Israel's Netanyahu says government coalition remains stable
14 febbraio 2018 - Sport: LEBRON JAMES TRASCINA I CAVS, HARDEN I ROCKETS
14 febbraio 2018 - Sport: PELLEGRINO "ARGENTO DA OUTSIDER E NON FINISCE QUI"
14 febbraio 2018 - Walmart goes to the cloud to close gap with Amazon
14 febbraio 2018 - South Korea union says GM plant closure move is 'death sentence', threatens strike
14 febbraio 2018 - Germania: Pil IV trimestre +0,6%
O l’Ambiente o la Vita

O l’Ambiente o la Vita

Share

Giorgio Diaferia |

E’ solo l’ultimo allarme quello dell’immenso cratere dei Campi Flegrei che potrebbe accendersi, risvegliando il Mostro di Pozzuoli.

Si usano artatamente termini ed aggettivi che colpiscano l’opinione pubblica, quali che di sciagure drammatiche legate ad eventi naturali o da incuria, mancata applicazione di leggi, degrado, indifferenza politica e l’elenco sarebbe lungo, ve ne siano così sporadiche da presentarle come fatti straordinari.

Il clima sta rapidamente cambiando e non tornerà indietro con altrettanta rapidità, pur nella pratica migliore dei comportamenti anti-inquinamento e anti effetto serra. Ci è stato spiegato migliaia di volte dal pannel mondiale sui cambiamenti climatici, ma il tutto cade nell’indifferenza, come se si trattasse di un Non-Problema, che altri devono risolvere.

Come-affrontare-i-cambiamenti-climatici-secondo-il-climatologo-Nigel-Tapper

Slavine, terremoti, allagamenti, alluvioni, tornado di intensità mai vista, smottamenti, desertificazione, penuria di acqua, nuove malattie a latitudini non abituali ed anche qui potrei continuare. Il mondo ecologista è ampio e ben distribuito. Ma non è compatto e soprattutto deve togliersi quella veste di “alternativismo laico” e vestire i panni della scienza, della prevenzione e della ricerca.

Di cose da fare ve ne sono milioni, per migliorare, tutelare il nostro mondo. L’impronta ecologica che gli abbiamo impresso è quella di un mostruoso gigante. E’ finalmente ora di fondare una politica ambientale operaia e operativa da subito.

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *