A Torino la prima corsa cardioprotetta per la giornata mondiale del Cuore

A Torino la prima corsa cardioprotetta per la giornata mondiale del Cuore

Share

Domenica 24 settembre si torna a correre in occasione della Giornata Mondiale del Cuore 2017: tre appuntamenti sportivi alle porte di Torino per prendersi cura del proprio cuore attraverso uno stile di vita sano che parte da un’attività sportiva alla portata di tutti.

Alle 9,30 prende il via all’ippodromo di Vinovo la seconda edizione della “Corsa del Cuore”, una 5 km non competitiva, tra la pista, le scuderie, il villaggio ippico e il boschetto adiacente, aperta a tutti, incluse persone con patologie cardiovascolari e respiratorie. La gara sarà infatti cardioprotetta, grazie a personale munito di defibrillatori che correrà insieme ai partecipanti anche in bicicletta e presidierà con i preziosi strumenti salva vita i tre ristori. Gli alunni delle istituzioni scolastiche di Torino e provincia e della regione, potranno partecipare gratuitamente se accompagnati e organizzati dai loro insegnanti. Tra le classi partecipanti, anche quella di Daniela Ghiglietti, salvata grazie al pronto intervento del figlio e alla presenza del defibrillatore, a testimonianza dell’importanza della prevenzione e della sensibilizzazione dei più giovani.

Come lo scorso anno il ricavato sarà devoluto per l’acquisto di defibrillatori da donare e installare in luoghi di interesse pubblico.

All’Ippodromo convergeranno, nella stessa mattina anche l’arrivo della seconda edizione della Hipporun Mezza Maratona di Vinovo (con partenza alle 9,15 dallo Juventus Training Center) e della prima 10 Chilometri (con partenza alle 9,00 dalla Palazzina di Caccia di Stupinigi).

Sarà anche il primo evento podistico con un Baby Parking dove gratuitamente le coppie di podisti potranno affidare i figli a personale specializzato che li intratterranno con attività giochi, laboratori e con la Baby Run dove si sfideranno sul percorso di 50 mt.

Dopo la premiazione la giornata proseguirà con la visita alle scuderie dell’ippodromo alle 12,00 e alle 13,00, l’intrattenimento musicale di Salvatore Ranieri, il Cantante della Solidarietà, e le corse al trotto della stagione, cui sono invitati tutti i partecipanti alle gare del mattino. Presenteranno l’evento Clara Vercelli e Wlady Tallini.

Organizzata dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus, in collaborazione con Piemonte Cuore Onlus, Podistica Torino e Ippodromo di Vinovo, la Corsa del Cuore vuole portare l’attenzione sull’importanza dei piccoli gesti quotidiani legati all’attività fisica, come un percorso podistico, che possono non solo migliorare lo stato di salute del cuore, ma anche aumentare la sopravvivenza alle malattie cardiovascolari, riconosciute come la prima causa di morte e di invalidità. La corsa fa parte del programma di eventi per la Giornata Mondiale del Cuore, che vedrà anche l’avvio della seconda stagione delle lezioni ‘Salva Bimbi’il progetto di Piemonte Cuore Onlus in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e le direzioni scolastiche rivolto a genitori, famigliari, insegnanti e collaboratori scolastici, per fornire informazioni e consigli per la buona salute dei più piccoli e su come intervenire in caso di piccoli e grandi emergenze pediatriche, sostenuto dalla Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi. A pochi giorni di distanza parte anche il concorso per studenti Share the Power, che, attraverso la realizzazione di un video o di un poster, mira a valorizzare i piccoli cambiamenti che possono fare una grande differenza.

Tra gli altri appuntamenti principali, venerdì 29 settembre, dopo l’installazione di due postazioni dotate di defibrillatore nel campus ITC ILO ONU di Torino, l’aula della Camera Italiana del Museo Nazionale del Risorgimento ospiterà la cerimonia di consegna dei premi “Cavalieri del Cuore”, in una serata ricca di personalità del mondo medico, istituzionale, imprenditoriale, scientifico e sportivo piemontese. Testimonial dell’evento, insieme ai loro ‘salvatori’, saranno Flavio Polivolontario del Cottolengo salvato da una suora con l’utilizzo precoce di un defibrillatore donato da Specchio dei Tempi e il giovane steward della Partita del Cuore Marco Icandolo, il cui cuore ha ripreso a battere grazie alla tempestività dei soccorsi e all’uso precoce del defibrillatore. Marco anziché subire una lunga degenza ha ripreso la sua vita quotidiana grazie al LifeVest, il primo defibrillatore indossabile in grado di monitorare costantemente il cuore del paziente e di rilasciare autonomamente uno shock di defibrillazione per riportare il ritmo a livelli cardiaci normali. Durante la serata sarà presentato un innovativo sistema di rianimazione cardiopolmonare meccanica “autopulse”, che sarà donato agli ospedali torinesi Mauriziano, Maria Vittoria e all’ospedale di Rivoli. Contestualmente saranno presentate le donazioni di alcuni defibrillatori a realtà scolastiche, sociali e museali di Torino.

Il calendario di eventi si concluderà sabato 30 settembre al Museo Nazionale del Risorgimento con due differenti momenti di approfondimento per la prevenzione. Nella stessa sede, dal 25 settembre al 1 ottobre nell’ingresso delle sale del Museo Nazionale del Risorgimento sarà possibile visitare il percorso espositivo dal titolo “Cardiologia e cardiochirurgia piemontese. Una storia lunga 150 anni” realizzato dai cardiologi Guglielmo Actis Dato e Paolo Angelino che presenterà il contributo italiano e particolarmente torinese alla medicina cardiovascolare e alla cardiochirurgia, con l’esposizione di documenti, materiale o dimostrazioni di produzione tecnologica e industriale italiana.

Torino, 21 settembre 2017

 

Ufficio stampa

LAEFFE

Veronica Sisinni – veronica.sisinni@gmail.com – +39 347 0681604

Giorgia Brescia – giorgia.brescia@laeffe.eu  –  +39 334 3510351

Josè Urso – jose.urso@spazi-inclusi.it – + 39 335 7940036

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *