Tempo di Expo Sport & Salute

Tempo di Expo Sport & Salute

Share

Simone Panero | Una settimana dedicata allo sport e al benessere, per misurarsi e divertirsi in tante discipline sotto l’attenta guida di tecnici federali qualificati. Torna per il secondo anno Expo sport & salute, la kermesse dedicata alla promozione e alla conoscenza delle attività sportive riconosciute dal CONI, organizzata insieme al Comitato Regionale Piemonte in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. L’evento si svolgerà dal 13 al 19 novembre all’interno delle rinnovate OGR in corso Castelfidardo 22 a Torino. Attesi oltre 7000 studenti da tutto il Piemonte, senza contare appassionati e curiosi che potranno approfittare delle aperture gratuite di sabato 18 e domenica 19 novembre. In programma anche esibizioni di atleti agonisti, come il taekwondoka e medagliato olimpico Mauro Sarmiento.

Alla presentazione della manifestazione è intervenuto il Presidente del CONI Piemonte Gianfranco Porqueddu: «vogliamo raggiungere il benessere dei ragazzi e insegnare loro i valori e i comportamenti etici e positivi che lo sport vuole trasmettere». Concetti ribaditi anche dal presidente del Consiglio regionale Mauro Laus: «c’è la necessita di istituire gli stati generali dello sport e del benessere. Siamo in emergenza, fortunatamente il CONI si occupa anche della promozione e della divulgazione, lo sport è un’opportunità e un beneficio, un patrimonio comune che va coltivato e valorizzato. L’amministrazione regionale è d’accordo all’unanimità nella realizzazione di questa manifestazione». Sport e salute è un binomio a cui tiene molto l’Ufficio Scolastico Regionale, lo sport come valore della cittadinanza e dell’educazione. Secondo Franco Calcagno, dirigente dell’associazione, la scuola non può occuparsi solo delle eccellenze ma di tutti secondo un principio di inclusione. Lo sport non è solo un’attività creativa ma occorre lavorare anche sui docenti poiché la disciplina è trasversale e interdisciplinare.

Presente anche il responsabile dell’organizzazione eventi di Ferrero, Massimo Castiglia che auspica ad un percorso di lungo periodo in cui le istituzioni e le famiglie diventano responsabili del futuro dei ragazzi. Il progetto Joy of Moving prevede anche un manuale formativo e didattico, si mira ad una serena convivenza tra obiettivi sportivi e cultura dello sport. Lo sponsor ufficiale è Kinder+Sport, progetto internazionale di responsabilità sociale già attivo in 25 paesi. L’obiettivo è favorire lo sviluppo delle potenzialità dei giovani sportivi in un’ottica formativa di gioco incoraggiando l’attività fisica e ispirando i bambini ad assumere stili di vita sani sin da piccoli. Ad integrare l’evento ci saranno numerosi convegni organizzati dalla Scuola Regionale dello Sport che tratterranno le seguenti tematiche: psicologia dello sport, impiantistica, riforma del terzo settore, aspetti ludico-motori.

Inserito da:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *