Alcool e demenza, una relazione complessa

Alcool e demenza, una relazione complessa

Share

La relazione tra la prevenzione dell’alcool e della demenza è stata ampiamente studiata, ma la maggior parte degli studi si è concentrata sul potenziale di consumo modesto di alcol per ridurre il rischio di demenza. Questi studi, principalmente di coorte, hanno variato in termini di tipi di alcol e soglie di consumo valutati e hanno tipicamente utilizzato il consumo auto-segnalato. Nondimeno, una relazione a forma di J è stata riportata in modo abbastanza coerente tra il consumo di alcool e il rischio di demenza, con un consumo moderato associato a risultati migliori rispetto al consumo pesante o al non consumo, sebbene per i non bevitori potrebbero esserci altri fattori di confusione.

Leggi l’articolo completo su The Lancet

 

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *