Verso il Governo color Giamaica

Verso il Governo color Giamaica

Share

GD | Alla fine ci dovremmo essere.I simpatizzanti del Movimento 5 Stelle voteranno il programma elaborato tra loro e la Lega di Matteo Salvini per dare la definitiva approvazione alla formazione di questa coalizione giallo-verde che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, guidare il Paese nei prossimi 5 anni.

Modifica e riscrittura della nuova legge elettorale, aumentare il deficit sino al 3% senza superarlo, netta diminuzione nel numero di parlamentari e ovviamente del personale addetto a Camera e Senato,no alla costruzione della TAV, giudicata opera inutile, referendum sull’euro ( si, no, non si sa) e via così.

E poi Flat Tax, Reddito di cittadinanza,pugno duro con l’Europa arcigna e miope,controllo dei flussi di migranti e rinvio a casa loro di quanti più possibili, giunti illegalmente nel nostro Paese.

Dall’altra parte il PD continua a perdere consensi poichè anzichè organizzare gazebo, tornare a parlare alla gente, dare speranze e sensazione di unità, fa esattamente l’opposto. L’ultimo sondaggio da il partito attorno al 16-15% ( era al 18) e LeU, con cui tutti si auspicano il riavvicinamento viene data al 2% o poco di più.

Forse per antagonizzare il Governo color Giamaica, alla parte del Paese, che non li ha votati, resta solo più un’alleanza tra “I Moderati” ovvero Renzi e Berlusconi, con le varie animelle che circondano questi due Partiti.

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *