Riprendiamoci l’Ambiente

Riprendiamoci l’Ambiente

Share

GD | Care amiche ed amici, il movimento ecosocialista in questa città e in questa regione è tutt’altro che defunto. Qui finti ecologisti vogliono far credere che con il non far nulla si preservi l’ambiente. Ma questo atteggiamento vuol anche dire buche, semafori rotti, viabilità nel caos, mancati controlli della sicurezza, sforamenti da camino di emissioni nocive…

E’ finito il tempo degli ecologisti del NO: oggi il moderno concetto di tutela ambientale è strettamente ed indissolubilmente legato a quello della tutela della salute e quindi alla prevenzione primaria. Tanti SI per dare forza alla ricerca e all’innovazione tecnologica che vuol dire risparmi, bonifiche, grandi opportunità di lavoro e di investimento industriale, commerciale, messa in sicurezza del suolo, dei fiumi e dei mari.

Il cibo stesso è motivo di proposte innovative, sane e di grande interesse commerciale e quindi economico. Così l’edilizia, il vestiario, il mobilio, i prodotti per la casa e per l’igiene, lo sport e l’attività fisica, la mobilità elettrica.

Ma occorre stare lontani dai contraffattori o da chi si spaccia ecologista per opportunità.

Torino Viva da sempre (dal lontano 2010) predica per un ecologismo sociale, attento alle persone, al lavoro e alle fragilità.I recenti successi nel Trentino (quasi il 7%) e in Baviera e Assia (20%), pur con i dovuti distinguo, ribadiscono che tra i NON votanti, in Italia, vi sono gli ambientalisti e gli amanti degli animali e della natura. Ma anche i ricercatori che sgobbano a 800€ al mese e molto fanno per l’innovazione e la modernità ecologica della società.

Ci ritroviamo a cena per conoscerci, per parlare di questi argomenti, con serenità e sobrietà, per ascoltare tutti e le proposte di tutti.Molti gli argomenti in discussione.

Il Presidente di TorinoViva

 

Ore 20.15 | Circolo Ai Tre Bicchieri | via Ignazio Giulio, 29 | Torino

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *