La mozione completa Socialista Green New Deal

La mozione completa Socialista Green New Deal

Share

Da The Ecologist

Per prevenire i peggiori effetti dei cambiamenti climatici, dobbiamo mantenere gli aumenti della temperatura globale al di sotto di 1,5 ° C.

Oltre 1 ° C di riscaldamento ha avuto luogo, causando inondazioni, siccità, ondate di calore, inquinamento e centinaia di migliaia di morti. I più poveri soffrono di più.

Solo 100 aziende sono responsabili della maggior parte delle emissioni di carbonio; e il governo conservatore sta liberalizzando l’industria dei combustibili fossili e sta tagliando il sostegno alle energie rinnovabili.

Il lavoro ha sostenuto gli scioperi giovanili per il clima e la rivolta dell’estinzione, spingendo l’emergenza climatica in cima all’agenda nazionale.

Il Regno Unito ha accumulato ricchezza dall’industrializzazione attraverso emissioni sproporzionatamente elevate, mentre i poveri, il sud del mondo e le donne subiscono i maggiori impatti climatici. Domesticamente e internazionalmente: la giustizia sociale, economica e di genere è inestricabile dalla giustizia climatica.

La combinazione della decarbonizzazione con una progressiva ristrutturazione dell’economia ci dà la possibilità sia di creare posti di lavoro verdi che di combattere la minaccia del caos climatico.

La conferenza ritiene:

Il costo della decarbonizzazione deve essere sostenuto dai più ricchi, non dai più poveri.

La decarbonizzazione potrebbe produrre migliaia di posti di lavoro qualificati e ben pagati nelle energie rinnovabili e nella catena di approvvigionamento. Ciò si baserà sulla proprietà pubblica e sul controllo democratico.

In una “giusta transizione” guidata dai lavoratori, dai lavori ad alte emissioni alle alternative; investimenti pubblici a garanzia di comunità e standard di vita.

Un New Deal verde è quindi ora una richiesta che dobbiamo fare.

La conferenza invita pertanto il Partito laburista a includere un New Deal verde nel manifesto:

un programma statale di investimento e regolamentazione, basato sulla proprietà pubblica e sul controllo democratico, per la decarbonizzazione e la trasformazione della nostra economia che riduce la disuguaglianza e persegue gli sforzi per mantenere gli aumenti della temperatura media globale al di sotto di 1,5 ° C.

Al potere il lavoro dovrà:

In collaborazione con i sindacati e la comunità scientifica, lavorare per un percorso di emissioni nette zero di carbonio entro il 2030, garantendo un aumento dei buoni posti di lavoro sindacati nel Regno Unito, e il cui costo sarebbe sostenuto dalla maggior parte dei più ricchi e non dalla maggioranza; e implementare questo obiettivo in legge se raggiunge una giusta transizione per i lavoratori.

Introdurre un completo divieto di fracking.

Supervisionare una transizione equa, aumentando il numero di lavori verdi sindacali ben pagati nel Regno Unito attraverso:

proprietà pubblica dell’energia, creando un sistema integrato e democratico;

proprietà pubblica dei Big Six;

investimenti su larga scala nelle energie rinnovabili e nell’energia a basse emissioni di carbonio.

Abroga tutte le leggi anti-sindacali, facilitando il lavoratore

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *