L’EUROPA DICHIARI L’EMERGENZA CLIMA

L’EUROPA DICHIARI L’EMERGENZA CLIMA

Share

IL TESTO È PRONTO, I PARLAMENTARI EUROPEI NON HANNO PIÙ ALIBI PER NON FARLO.
LO CHIEDONO LE GIOVANI DONNE FONDATRICI DI CLESSIDRE CLIMATICHE

«L’emergenza clima è sotto agli occhi di tutti, ma la politica internazionale va in ordine sparso, mentre sono necessarie azioni coerenti e complessiva. E l’Europa faccia la sua parte adottando la Dichiarazione di Emergenza climatica redatta dall’eurodeputato della scorsa legislatura Dario Tamburrano», affermano, Lorenza Fiaschetti, Ilaria Cicinelli e Eugenia Aguilar, tre giovani donne che dopo lo sciopero globale per il clima si sono attivate con il proprio movimento, Clessidre Climatiche.  (testo in inglese e italiano in allegato)

«Questa petizione deriva da una proposta di dichiarazione di emergenza climatica europea redatta ad aprile 2019 da Dario Tamburrano, ambientalista ed eurodeputato della legislatura 2014-2019. La rilanciamo nella speranza che sia presa in esame e adottata dal nuovo Parlamento Europeo, riteniamo che sulla questione climatica si possa, e si debba dare, un segnale forte e di unità dell’intero continente non solo a livello simbolico, ma soprattutto di cambio di rotta e azioni reali. Ringraziamo Dario Tamburrano per averci ispirato», afferma Eugenia Aguilar. «Non si tratta di una dichiarazione generica ma contiene una serie di misure precise», commenta Lorenza Fiaschetti. Le misure sono:

1) Eliminare qualsiasi tipo di sussidio, diretto o indiretto, ai combustibili fossili, per un valore di 300 miliardi di euro all’anno in tutta l’UE;
2) Ridurre sensibilmente l’IVA sulle fonti di energia rinnovabile, in modo da ridurre ulteriormente il loro costo / prezzo – già adesso il loro costo è sostanzialmente uguale a quello delle energie tradizionali. Impiegare la restante tassazione
1) Eliminare qualsiasi tipo di sussidio, diretto o indiretto, ai combustibili fossili, per un valore di 300 miliardi di euro all’anno in tutta l’UE;
2) Ridurre sensibilmente l’IVA sulle fonti di energia rinnovabile, in modo da ridurre ulteriormente il loro costo / prezzo – già adesso il loro costo è sostanzialmente uguale a quello delle energie tradizionali. Impiegare la restante tassazione sulle energie rinnovabili per sostenere i consumatori vulnerabili e combattere la povertà energetica;
3) Ridurre al minimo l’IVA sui prodotti a basse emissioni, rendendoli più convenienti per il consumatore finale;
4) Premiare le aziende che producono beni e servizi a basse emissioni di carbonio e rispondono ai principi di circolarità; incentivare e supportare quelle aziende che desiderano migliorare i propri processi produttivi verso uno più rispettoso dell’ambiente;
5) Introdurre il concetto di emergenza climatica nelle legislazioni nazionali degli Stati membri;
6) Abolire i vincoli di bilancio, il famoso 3%, per tutti gli investimenti pubblici al fine di ridurre le emissioni di CO2;
7) Introdurre una Carbon tax.

«Si tratta di misure che se fossero adottate a livello europeo rappresenterebbero un banco di prova per verificare la serietà degli impegni contro il riscaldamento globale degli Stati Membri», dice Ilaria Cicinelli che prosegue: «La dichiarazione è pronta per essere adottata dai parlamentari europei visto che è redatta nella forma necessaria ed è tradotta anche in inglese. Per cui nessuno dei membri del Parlamento Europeo ha ora un alibi per non occuparsene».
La dichiarazione è disponibile sul sito Clessidre Climatiche a questo link https://www.climatehourglasses.com/actions/, ed è partita una petizione per la sua adozione su Change.org a questo link: http://chng.it/FmjhcsWRHr

CHI SONO LE CLESSIDRE CLIMATICHE

Clessidre Climatiche è un movimento fondato da Lorenza Fiaschetti, Ilaria Cicinelli e Eugenia Aguilar, tre giovani donne che incontrandosi durante lo sciopero globale per il clima del 15 marzo si sono attivate con una propria organizzazione per lottare contro il cambiamenti climatico. Prima delle recenti elezioni europee hanno organizzato un dibattito per chiedere alle forze politiche nazionali circa l’impegno dell’Italia sul clima e ora hanno presentato la prima proposta concreta e fattiva per la dichiarazione di emergenza climatica da parte dell’Unione Europea.


Link al sito di Clessidre Climatiche https://www.climatehourglasses.com/

Link per firmare su Change.org http://chng.it/FmjhcsWRHr

Link alla petizione https://www.climatehourglasses.com/actions/
Link al comunicato stampa https://www.climatehourglasses.com/comunicato-stampa-26-settembre-2019-europa-dichiari-emergenza-clima/

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *