La salute nel mondo, statistiche 2019

La salute nel mondo, statistiche 2019

Share

L’accesso non uniforme ai servizi sanitari determina lacune nell’aspettativa di vita

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte SOS Sanità | Laddove le donne possono accedere ai servizi sanitari, le morti materne diminuiscono, allungando l’aspettativa di vita delle donne. In molte circostanze, gli uomini accedono all’assistenza sanitaria meno delle donne.

Gli uomini hanno molte più probabilità di morire per malattie prevenibili e curabili non trasmissibili e incidenti stradali.

Esiste un divario di 18,1 anni nell’aspettativa di vita tra i paesi più poveri e quelli più ricchi.

Le donne vivono più a lungo degli uomini in tutto il mondo, in particolare nei paesi ricchi. Le World Health Statistics 2019 – disaggregate per sesso per la prima volta – spiegano perché.

“La suddivisione dei dati per età, sesso e gruppo di reddito è vitale per capire chi viene lasciato indietro e perché”, ha affermato il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS. “Dietro ogni numero delle statistiche sanitarie mondiali c’è una persona, una famiglia, una comunità o una nazione. Il nostro compito è utilizzare questi dati per prendere decisioni politiche basate sull’evidenza che ci avvicinano a un mondo più sano, più sicuro e più giusto per tutti. ” …

…Il rapporto evidenzia anche la differenza nelle cause di morte tra uomini e donne: alcune biologiche, alcune influenzate da fattori ambientali e sociali e altre influenzate dalla disponibilità e dall’assunzione dei servizi sanitari. …

… “Queste statistiche sottolineano la necessità di dare urgente priorità all’assistenza sanitaria di base per gestire efficacemente le malattie non trasmissibili e per contenere i fattori di rischio”, ha affermato la dott.ssa Samira Asma, vicedirettore generale dell’OMS per i dati, l’analisi e la consegna.

Vai alla pagina World Health Statistics

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *