Stati Generali: rigettare il documento Colao e voltare pagina per un futuro migliore

Stati Generali: rigettare il documento Colao e voltare pagina per un futuro migliore

Share

COMUNICATO STAMPA

Dichiarazione del Presidente di VAS, Guido POLLICE

“Prendono il via gli “STATI GENERALI” voluti dal Governo Conte per trovare soluzioni alla crisi economica e sociale che stiamo vivendo dopo l’emergenza sanitaria. Come ambientalisti la prima richiesta che facciamo è quella di non prendere in considerazione il Piano che la task force di Colao ha presentato nei giorni scorsi. Le questioni che secondo noi sono centrali come ambiente, istruzione e cultura sono affrontate in modo marginale e non poteva che essere cosi, vista la provenienza del manager scelto per guidare questo gruppo di lavoro. Il parametro è sempre lo stesso: economia e profitto, produzione e profitto, globalismo e profitto.

C’è bisogno invece di voltare pagina radicalmente!

I danni che la società moderna ha fatto sono sotto gli occhi di tutti, a questo si associano i gravi danni che stanno causando i cambiamenti climatici generati in gran parte dallo sviluppo distorto e dalla violenza dell’uomo sulla natura.

La scommessa da vincere è quella di imboccare realmente la strada di una conversione ecologica dell’economia; di puntare sulla valorizzazione del patrimonio naturale, culturale e artistico del nostro Paese; di sistemare e riqualificare un territorio devastato; di sviluppare una agricoltura che non sia causa dell’aridità progressiva; di bloccare la cementificazione; di ridurre l’inquinamento, di investire nella ricerca e nella scuola; di ridurre drasticamente le diseguaglianze sociali.

Una speranza che abbiamo per vincere questa scommessa è che anche in questi “STATI GENERALI” i giovani irrompano sulla scena politica e sociale e che modifichino il paradigma vigente.

Noi come VAS siamo disponibili a dare il nostro contributo a fianco delle nuove generazioni.”

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *