Premio InediTo, record di iscritti

Premio InediTo, record di iscritti

Share

Alessia Laudadio

Neanche la pandemia è riuscita a fermare il Premio InediTo, che fissa il record assoluto di tutte le edizioni con il doppio degli iscritti rispetto al 2020: 669 uomini e 579 donne che hanno ritrovato il tempo, anche dato il periodo, per dedicarsi alle proprie passioni e a sé stessi.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione culturale Il Camaleonte che, dal 1998, favorisce l’espressione artistica presente sul territorio, prevalentemente musica, teatro e letteratura.

Sostenuto da Regione Piemonte, Camera di commercio di Torino, Fondazione CRT e Amiat Gruppo Iren, e supportato da vari partner – come M.E.I. di Faenza, Film Commission Torino Piemonte, Festival delle Colline Torinesi, Parole Spalancate di Genova, Festival della Cultura Mediterranea di Imperia, Tedacà, Indyca e AstiTeatro – la XX edizione ha ricevuto esattamente 1.381 opere dai 1.248 iscritti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Queste opere variano tra Poesia e Saggi, Testo Canzone e Testo Cinematografico, ma anche Narrativa, sia Romanzo che Racconto: la Poesia torna comunque ad essere la sezione con più iscritti.

Le opere, selezionate dal Comitato di Lettura presieduto dal poeta Valentino Fossati, saranno poi valutate dalla Giuria presieduta dalla scrittrice Margherita Oggero e formata da figure di spicco della letteratura, del cinema, del teatro e della musica – come Milo De Angelis, Maria Grazia Calandrone, Enrica Tesio, Sacha Naspini, Marco Lupo, Valentina Maini, Michela Marzano, Massimo Morasso, Elisabetta Pozzi, Emiliano Bronzino, Alice Filippi, Paolo Mitton, Teresa De Sio, Willie Peyote – e dai vincitori della scorsa edizione.

L’8 aprile alle ore 18.30, tramite in diretta streaming sulla pagina Facebook del premio, verranno annunciati i finalisti, mentre la premiazione avrà luogo, dal vivo, a maggio (in una sede ancora da definire). I premi che riceveranno i vincitori saranno un montepremi di 7.000 euro e un reading dedicato alle loro opere.

Valerio Vigliaturo, scrittore, cantante jazz e, per l’occasione, direttore del premio, ha dichiarato che ormai il concorso è diventato un punto di riferimento tra i premi inediti per opere inedite e che questa incredibile partecipazione ha destato un’enorme felicità.

Inserito da:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *