La bambina che non sapeva odiare

La bambina che non sapeva odiare

Share

Il vicepresidente del Consiglio, Mauro Salizzoni, ha ricevuto a Palazzo Lascaris Lidia Maksymowicz, deportata con la madre quando era solo una bambina di pochi anni dai territori russi ad Auschwitz, protagonista del docufilm “70072: la bambina che non sapeva odiare”, prodotto dall’Associazione La Memoria Viva di Castellamonte, in collaborazione con il Club Turati del Canavese e il Comitato Resistenza e Costituzione

Il docu-film è disponibile a questo LINK

Inserito da:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *