Breaking News
25 luglio 2017 - 'Pharma bro' Shkreli stirs mixed feelings in his ancestral Albanian village
25 luglio 2017 - Johnny lo Zingaro arrestato nel Senese
25 luglio 2017 - Usa: via a microchip per dipendenti
25 luglio 2017 - Geek fight! Musk says Zuckerberg naive about killer robots
25 luglio 2017 - Trump administration moves closer to undoing overtime pay rule
25 luglio 2017 - Republicans block Democrats' bid to see Treasury files on Trump
25 luglio 2017 - Senate panel compels former Trump aide to attend Russia hearing
25 luglio 2017 - U.S. says progress with China on N.Korea U.N. sanctions, true test is Russia
25 luglio 2017 - Migranti: task force Ue per l'Italia
25 luglio 2017 - Fincantieri risponda a Francia su Stx
25 luglio 2017 - Giudice, stop vendita disco Roger Waters
25 luglio 2017 - de Magistris,mafie a Roma ci sono eccome
25 luglio 2017 - Appeals court blocks D.C. law restricting gun rights
25 luglio 2017 - Venezia, maxi sanzioni violazioni decoro
25 luglio 2017 - Sessions' allies say Trump using Twitter attacks to force resignation
25 luglio 2017 - Libia: al-Sarraj domani a Roma
25 luglio 2017 - Libia: Macron, grandi progressi per pace
25 luglio 2017 - Allarme Rgs, pensioni salgono su Pil
25 luglio 2017 - Richetti, interventi solo su vitalizi
25 luglio 2017 - Republican Senate leader to hold healthcare vote within hours
25 luglio 2017 - Mondiali scherma, sciabolatrici d'oro
25 luglio 2017 - Mondiali nuoto,Quadarella bronzo 1500 sl
25 luglio 2017 - Castelfusano: Raggi, serve aiuto governo
25 luglio 2017 - Corte appello, ridare beni a Diotallevi
25 luglio 2017 - 'Sesso con Carlo', gli audio di Lady D
O l’Ambiente o la Vita

O l’Ambiente o la Vita

Share

Giorgio Diaferia |

E’ solo l’ultimo allarme quello dell’immenso cratere dei Campi Flegrei che potrebbe accendersi, risvegliando il Mostro di Pozzuoli.

Si usano artatamente termini ed aggettivi che colpiscano l’opinione pubblica, quali che di sciagure drammatiche legate ad eventi naturali o da incuria, mancata applicazione di leggi, degrado, indifferenza politica e l’elenco sarebbe lungo, ve ne siano così sporadiche da presentarle come fatti straordinari.

Il clima sta rapidamente cambiando e non tornerà indietro con altrettanta rapidità, pur nella pratica migliore dei comportamenti anti-inquinamento e anti effetto serra. Ci è stato spiegato migliaia di volte dal pannel mondiale sui cambiamenti climatici, ma il tutto cade nell’indifferenza, come se si trattasse di un Non-Problema, che altri devono risolvere.

Come-affrontare-i-cambiamenti-climatici-secondo-il-climatologo-Nigel-Tapper

Slavine, terremoti, allagamenti, alluvioni, tornado di intensità mai vista, smottamenti, desertificazione, penuria di acqua, nuove malattie a latitudini non abituali ed anche qui potrei continuare. Il mondo ecologista è ampio e ben distribuito. Ma non è compatto e soprattutto deve togliersi quella veste di “alternativismo laico” e vestire i panni della scienza, della prevenzione e della ricerca.

Di cose da fare ve ne sono milioni, per migliorare, tutelare il nostro mondo. L’impronta ecologica che gli abbiamo impresso è quella di un mostruoso gigante. E’ finalmente ora di fondare una politica ambientale operaia e operativa da subito.

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *