Breaking News
20 novembre 2017 - Draghi, soluzione Npl no solo per nuovi
20 novembre 2017 - Draghi, ripresa solida
20 novembre 2017 - Coco, un ponte per superare divisioni
20 novembre 2017 - Steinmeier ai partiti, formate governo
20 novembre 2017 - Spd esclude Grosse Koalition con Merkel
20 novembre 2017 - 'Accordo Mugabe-militari su dimissioni'
20 novembre 2017 - Manovra: Tajani, tassare giganti del web
20 novembre 2017 - Figc, Tavecchio si è dimesso
20 novembre 2017 - Marito e moglie trovati sgozzati
20 novembre 2017 - Pisapia, premier condiviso e dopo urne
20 novembre 2017 - Orlando, Mdp vuol parlare? Meglio adesso
20 novembre 2017 - U.S. marine accused of drunk driving after Japanese man dies in crash
20 novembre 2017 - Regione Basilicata: PRESENTATO NUOVO PIANO MITIGAZIONE DISSESTO IDROGEOLOGICO
20 novembre 2017 - Fassino: non mi rassegno a no di Bersani
20 novembre 2017 - Zimbabwe's ZANU-PF sets Mugabe impeachment ball rolling
20 novembre 2017 - Turchia: 945 arresti per terrorismo
20 novembre 2017 - Riina: nulla osta trasferimento salma
20 novembre 2017 - Libano: media, Hariri domani al Cairo
20 novembre 2017 - Ema: Malta e Zagabria si ritirano
20 novembre 2017 - Soros says Hungarian government lying in attacks against him
20 novembre 2017 - Justice League debutta in vetta Cinetel
20 novembre 2017 - Politica: GENTILONI "ITALIA TORNATA A CRESCERE"
20 novembre 2017 - Putin plan to rejuvenate Russian politics makes slow progress
20 novembre 2017 - Sport: ROSSI "RITIRO MI SPAVENTA, MOTOGP TUTTA LA MIA VITA"
20 novembre 2017 - Gentiloni, fuori da Eurozona no praterie
L’Italia brucia: 26 mila ettari di boschi andati a fuoco. Qual è la pena nei casi dolosi?

L’Italia brucia: 26 mila ettari di boschi andati a fuoco. Qual è la pena nei casi dolosi?

Share

Dalla metà di giugno al 12 luglio sono andati a fuoco 26mila ettari di boschi, quasi la stessa superficie (93,8%) che è bruciata in tutto il 2016. Lo sottolinea Legambiente nel “Dossier Incendi”. La metà della superficie in fiamme, 13mila ettari, è in Sicilia, colpita da uno stillicidio di roghi in quasi tutte le province.

La definizione di incendio boschivo in Italia è dettata dalla Legge 21 novembre 2000, n. 353, in materia di “incendi boschiviIn realtà la stessa legge indica due definizioni, una nell’art. 2 e l’altra nell’art. 11. Con la prima viene data una definizione generale e con la seconda si modifica il codice penale:
All’articolo 2 l’incendio viene così definito:

  1. «Per incendio boschivo si intende un fuoco con suscettività a espandersi su aree boscate, cespugliate o arborate, comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, oppure su terreni coltivati o incolti e pascoli limitrofi a dette aree.»

All’ articolo 11 è espressa invece la responsabilità penale:

  1. Dopo l’articolo 423 del codice penale è inserito il seguente:
    “Art. 423-bis. – (Incendio boschivo). – «Chiunque cagioni un incendio su boschi, selve o foreste ovvero su vivai forestali destinati al rimboschimento, propri o altrui, è punito con la reclusione da quattro a dieci anni.

La pena prevista qualora si venga giudicati colpevoli dell’incendio è la reclusione da uno a cinque anni. Le pene previste dal primo e dal secondo comma della legge sono aumentate se dall’incendio deriva pericolo per edifici o danno su aree protette.
Le pene previste dal primo e dal secondo comma sono aumentate della metà, se dall’incendio deriva un danno grave, esteso e persistente all’ambiente.»(Fonte Wikipedia)

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *