Breaking News
25 luglio 2017 - Senate panel compels former Trump aide to attend Russia hearing
25 luglio 2017 - U.S. says progress with China on N.Korea U.N. sanctions, true test is Russia
25 luglio 2017 - Migranti: task force Ue per l'Italia
25 luglio 2017 - Fincantieri risponda a Francia su Stx
25 luglio 2017 - Giudice, stop vendita disco Roger Waters
25 luglio 2017 - de Magistris,mafie a Roma ci sono eccome
25 luglio 2017 - Appeals court blocks D.C. law restricting gun rights
25 luglio 2017 - Venezia, maxi sanzioni violazioni decoro
25 luglio 2017 - Sessions' allies say Trump using Twitter attacks to force resignation
25 luglio 2017 - Libia: al-Sarraj domani a Roma
25 luglio 2017 - Libia: Macron, grandi progressi per pace
25 luglio 2017 - Allarme Rgs, pensioni salgono su Pil
25 luglio 2017 - Richetti, interventi solo su vitalizi
25 luglio 2017 - Republican Senate leader to hold healthcare vote within hours
25 luglio 2017 - Mondiali scherma, sciabolatrici d'oro
25 luglio 2017 - Mondiali nuoto,Quadarella bronzo 1500 sl
25 luglio 2017 - Castelfusano: Raggi, serve aiuto governo
25 luglio 2017 - Corte appello, ridare beni a Diotallevi
25 luglio 2017 - 'Sesso con Carlo', gli audio di Lady D
25 luglio 2017 - Borsa: Milano chiude a +0,61%
25 luglio 2017 - Turchia: Ue, preoccupano gli arresti
25 luglio 2017 - Mediaset: Galliani presidente Premium
25 luglio 2017 - House panel wants Google, Facebook, AT&T CEOs to testify on internet rules
25 luglio 2017 - Expo: difesa Sala, pg ha travisato fatti
25 luglio 2017 - Fmi, Italia approfitti della ripresa
L’Italia brucia: 26 mila ettari di boschi andati a fuoco. Qual è la pena nei casi dolosi?

L’Italia brucia: 26 mila ettari di boschi andati a fuoco. Qual è la pena nei casi dolosi?

Share

Dalla metà di giugno al 12 luglio sono andati a fuoco 26mila ettari di boschi, quasi la stessa superficie (93,8%) che è bruciata in tutto il 2016. Lo sottolinea Legambiente nel “Dossier Incendi”. La metà della superficie in fiamme, 13mila ettari, è in Sicilia, colpita da uno stillicidio di roghi in quasi tutte le province.

La definizione di incendio boschivo in Italia è dettata dalla Legge 21 novembre 2000, n. 353, in materia di “incendi boschiviIn realtà la stessa legge indica due definizioni, una nell’art. 2 e l’altra nell’art. 11. Con la prima viene data una definizione generale e con la seconda si modifica il codice penale:
All’articolo 2 l’incendio viene così definito:

  1. «Per incendio boschivo si intende un fuoco con suscettività a espandersi su aree boscate, cespugliate o arborate, comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, oppure su terreni coltivati o incolti e pascoli limitrofi a dette aree.»

All’ articolo 11 è espressa invece la responsabilità penale:

  1. Dopo l’articolo 423 del codice penale è inserito il seguente:
    “Art. 423-bis. – (Incendio boschivo). – «Chiunque cagioni un incendio su boschi, selve o foreste ovvero su vivai forestali destinati al rimboschimento, propri o altrui, è punito con la reclusione da quattro a dieci anni.

La pena prevista qualora si venga giudicati colpevoli dell’incendio è la reclusione da uno a cinque anni. Le pene previste dal primo e dal secondo comma della legge sono aumentate se dall’incendio deriva pericolo per edifici o danno su aree protette.
Le pene previste dal primo e dal secondo comma sono aumentate della metà, se dall’incendio deriva un danno grave, esteso e persistente all’ambiente.»(Fonte Wikipedia)

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *