Breaking News
19 ottobre 2017 - A Valentino il Golden Plate Award
19 ottobre 2017 - Senato verso cambio del Regolamento
19 ottobre 2017 - Fabi,no a metodi criminali recupero Npl
19 ottobre 2017 - Manovra, un mln nuovi assunti in 3 anni
19 ottobre 2017 - Florida police brace for protests with speech by white nationalist
19 ottobre 2017 - Bankitalia: Sileoni, non meritava questo
19 ottobre 2017 - Riciclaggio:rischio processo Fini
19 ottobre 2017 - Iran's Guards say missile program will accelerate despite pressure
19 ottobre 2017 - Inps, -2,5% contratti stabili in 8 mesi
19 ottobre 2017 - G7 Ischia, corteo in centro Napoli
19 ottobre 2017 - L.elettorale: Zanda, gruppo Pd compatto
19 ottobre 2017 - Iran's Guards say missile programme will accelerate despite pressure
19 ottobre 2017 - Grillo, è emergenza. Circondiamo Senato
19 ottobre 2017 - Bankitalia: Monti, non sorpreso da Renzi
19 ottobre 2017 - Maroni, trattativa prima delle politiche
19 ottobre 2017 - Spain threatens Catalonia with direct rule from Madrid
19 ottobre 2017 - Ardern to be next NZ prime minister, spelling big change for economy
19 ottobre 2017 - Cannabis, ok da Camera a uso medico
19 ottobre 2017 - P.Chigi, autonomia Bankitalia tutelata
19 ottobre 2017 - Don Pallù a Firenze, accolto da canti
19 ottobre 2017 - Iran's Guards say missile program will accelerate despite pressure: agency
19 ottobre 2017 - Pakistani anti-corruption court indicts ousted PM Sharif and daughter
19 ottobre 2017 - Spain to trigger suspension of Catalan autonomy on Saturday
19 ottobre 2017 - Abertis, offerta Atlantia migliorabile
19 ottobre 2017 - Taliban kill at least 43 Afghan troops as they storm base: officials
Prevenzione Ambientale

Prevenzione Ambientale

Share

Giorgio Diaferia | Un recente articolo apparso su The Lancet, a riguardo della prevenzione dei disastri, mi ha dato lo spunto per scrivere questo pezzo in cui vorrei fortemente ribadire come ormai le calamità nazionali hanno davvero raggiunto la più completa globalizzazione.

Piogge monsoniche, terremoti, tornado, alluvioni hanno distrutto la vita di migliaia di persone, uccidendone molte o lasciandole ferite e senza più una casa o un lavoro o una semplice vita sociale. I costi poi dovuti per la ricostruzione, ove possibile, risultano altrettanto globalmente insostenibili.

Per cercare di mitigare questi disastri è stato stipulato il framework Sendai dell’ONU( https://www.cmcc.it/it/politica-climatica/sendai-framework-for-disaster-risk-reduction-success-or-warning-sign-for-paris) per la riduzione del rischio di disastri 2015-2030, un accordo internazionale non vincolante… adottato nel marzo 2015, anche con l’obbiettivo di ridurre, entro il 2030, il numero di persone colpite globalmente. Il killer è stato identificato, ed è il cambiamento climatico e contro di esso occorre agire bene ed in fretta. Anche i recenti disatri legati agli incendi in California sono la coseguenza delle mancate piogge con danni devastanti ad esempio alle ricche viticulture della Napa Valley.Tutta l’estate è stata oggetto di roghi e devastazioni.

Vi è poi da considerare il tema delle persone nel Mondo, che hanno bisogno di aiuto. Oltre 100 milioni di persone con un costo stimato in 20 miliardi di dollari.Cambiamo la politica, la priorità è la Prevenzione dell’Ambiente o la pagheremo cara davvero tutti!

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *