Breaking News
23 gennaio 2018 - Singer Neil Diamond diagnosed with Parkinson's disease, to retire from touring
23 gennaio 2018 - Haitians stage protest, mock Trump over 'shithole' comments
23 gennaio 2018 - Filippine, eruzione del vulcano Mayon
23 gennaio 2018 - 'Dreamers' disappointed that Congress deferred DACA deal
23 gennaio 2018 - Trump slaps steep U.S. tariffs on imported washers, solar panels
23 gennaio 2018 - Netflix crosses $100 billion market capitalization as subscribers surge
23 gennaio 2018 - Intel asks customers to halt patching for chip bug, citing flaw
23 gennaio 2018 - Government shutdown fizzles on spending, immigration deal in Congress
23 gennaio 2018 - Netflix crosses $100 billion market cap as subscribers surge
23 gennaio 2018 - House passes measure to fund government and end shutdown
23 gennaio 2018 - Judge orders U.S. government to seek consent to give data to AT&T, Time Warner
23 gennaio 2018 - Exclusive: Ackman cuts staff, shuns limelight as he seeks to turn around fund
23 gennaio 2018 - Reuters reporters accused under Official Secrets Act due in Myanmar court
22 gennaio 2018 - Puerto Rico to sell off crippled power utility PREPA
22 gennaio 2018 - Bacardi to buy high-end tequila maker Patron in $5.1 billion deal
22 gennaio 2018 - U.S. government shutdown fizzles out as Senate deal struck
22 gennaio 2018 - Netflix crosses $100 billion market cap on subscriber surge
22 gennaio 2018 - SEC is scrutinizing overnight blockchain companies: chairman
22 gennaio 2018 - Netflix crosses $100 billion market cap on robust subscriber growth
22 gennaio 2018 - Senators forge deal to end government shutdown
22 gennaio 2018 - Five missing after Oklahoma oil and gas drilling site explosion
22 gennaio 2018 - Senators strike deal to end government shutdown
22 gennaio 2018 - Pennsylvania court orders new congressional map due to gerrymandering
22 gennaio 2018 - Body broker who sold diseased remains is convicted of fraud
22 gennaio 2018 - Facebook should pay 'trusted' news publishers carriage fee: Murdoch
Caporetto, l’Italia salvata dai ragazzi senza nome

Caporetto, l’Italia salvata dai ragazzi senza nome

Share

Valeria Biagiotti | La dodicesima battaglia dell’Isonzo, meglio nota come “disfatta di Caporetto, fu uno dei momenti più bui della storia d’Italia. Iniziata il 24 ottobre 1917, dopo 29 mesi di combattimenti, durante i quali avevamo mostrato tutte le nostre lacune ed inadeguatezze, al cospetto di due eserciti, quello austro-ungarico prima e quello tedesco poi, meglio organizzati ed equipaggiati.

Di questa disfatta i protagonisti furono non solo i generali, che anzi commisero errori anche significativi, come ci riporta lo scrittore stesso, ma i soldati. Fu il loro desiderio di rivalsa che ci portò, nell’estate del 1918, all’avvio del contrattacco decisivo. Erano giovani ragazzi, la maggior parte dei quali rimasti senza nome, che combatterono strenuamente con tutti i mezzi che avevano, nonostante le pessime condizioni alle quali erano sottoposti. Mesi (quasi due) passati nella prima linea di trincea, quando un soldato tedesco vi passava circa 10 giorni prima di essere sostituito. Avevano equipaggiamenti non adeguati a sopportare i rigidi inverni in montagna. Una disciplina, voluta da Cadorna, che reprimeva ogni forma di pensiero diverso dal suo.

Questi sono i protagonisti del libro di Alfio Caruso, che riesce a presentarci quel lato umano della guerra del quale abbiamo tanto bisogno per comprendere fino in fondo che cosa terribile sia. Un lato che per decenni si è tentato di nascondere e di oscurare, a partire dal Ventennio fascista fino ad arrivare, quasi, ai giorni nostri. Le loro lettere e memorie ci servono oggi per capire un’altra guerra, quella che i manuali di storia non ci raccontano, fatta di lunghe attese nelle trincee, della paura per ciò che stava per accadere, del cibo che scarseggiava e del freddo pungente che li penetrava fino alle ossa e che, anche a guerra finita, rimase lì, a ricordargli tutto quello che avevano vissuto.

È importante ricordare anche tutto questo, perché la guerra fu combattuta principalmente da loro, e sono proprio loro ai quali dobbiamo pensare ogni volta che commemoriamo anniversari come quello della disfatta di Caporetto. Eroi silenziosi  “pronti alla morte.

Alfio Caruso, nato a Catania nel 1950, è autore di sei romanzi, thriller politici e di mafia e di due saggi di sport con Giovanni Arpino. Tra i suoi ultimi libri pubblicati da Longanesi: Milano ordina uccidete Borsellino (2010); L’onore d’Italia (2011); La battaglia di Stalingrado (2012); Un secolo azzurro(2013); Quando la Sicilia fece guerra all’Italia (2014); Con l’Italia mai! (2015) e 1960. Il migliore anno della nostra vita (2016).

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *