Breaking News
15 dicembre 2017 - Sky, finale X Factor più vista di sempre
15 dicembre 2017 - A assemblea Mediaset 49,8% capitale
15 dicembre 2017 - Some Canada firms could move to U.S. amid NAFTA worries: survey
15 dicembre 2017 - Kremlin: Putin and Trump agreed to exchange information on North Korea
15 dicembre 2017 - Ryanair to recognize unions in historic shift to stop strike
15 dicembre 2017 - Tesla largely responsible for slide in U.S. home solar sales: report
15 dicembre 2017 - Mexico plots open trade course to escape Trump's NAFTA threats
15 dicembre 2017 - Chiude Anno Borghi, flussi +12,5% estate
15 dicembre 2017 - Arrestato in Spagna 'Igor', 3 morti
15 dicembre 2017 - Coniugi uccisi: fermato il figlio
15 dicembre 2017 - Istat,per 3 laureati vanno via uno torna
15 dicembre 2017 - Ubi,pm chiede giudizio per i 31 imputati
15 dicembre 2017 - M5S: sindaca Dorgali, sono indagata
15 dicembre 2017 - Family-friendly Disney to bring edgier Fox fare to streaming video
15 dicembre 2017 - Transneft says its computers were used for mining cryptocurrency
15 dicembre 2017 - Svolta Ryanair, riconosce i sindacati
15 dicembre 2017 - Espulso francese, mimò spari contro Cc
15 dicembre 2017 - Rush finale su contratto statali
15 dicembre 2017 - A Ciambra escluso da corsa all'Oscar
15 dicembre 2017 - Borsa: Milano apre negativa (-0,5%)
15 dicembre 2017 - Ex calciatore ucciso, due fermi
15 dicembre 2017 - Documentarian Morgan Spurlock steps down after admitting misconduct
15 dicembre 2017 - Murdoch bets live sports and news will boost new, smaller Fox
15 dicembre 2017 - Republicans join push to lift secrecy around misconduct in Congress
14 dicembre 2017 - U.N. chief presses for release of arrested Reuters journalists in Myanmar
“Finestre”, a teatro con i rifugiati

“Finestre”, a teatro con i rifugiati

Share

Simone Panero | Si è concluso Melting Pot, progetto ideato e promosso dal Centro Interculturale della città di Torino e dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, con il contributo della Direzione Servizi Sociali e Servizio Stranieri, della città di Torino e del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati. L’idea mescola teatro e danza, per favorire l’accoglienza e l’inclusione dei migranti, in Italia per chiedere protezione internazionale e umanitaria, veri protagonisti dell’iniziativa. Due percorsi indipendenti ma tra loro collegati da obiettivi comuni, mirati all’espressione e valorizzazione dei partecipanti.

Dopo il successo del 20 giugno, Giornata mondiale del Rifugiato, in cui è stato presentato lo spettacolo Ritratti che concludeva il primo laboratorio, sabato 2 dicembre è andato in scena Finestre, momento finale del secondo laboratorio. Metaforicamente ogni finestra racchiude un ricordo, un’emozione, un racconto, una sequenza dialogica o di movimento che risponde a grandi quesiti esistenziali e sociali. Le finestre si aprono su mondi diversi che raccontano le storie dei partecipanti, la loro vita travagliata e queste si spalancano idealmente sui loro paesaggi interiori. La performance risponde in modo serio, poetico e se vogliamo ironico attraverso la storia del proprio nome, i ricordi di scuola, l’evocazione dei grandi maestri della propria vita. Senza dimenticare i padri, l’identificazione di un “qua” e di un “là” generati da un lungo viaggio di separazione, il racconto di cosa è casa e di come sia difficile ritrovarla. Un cammino che invita a riflessioni molto più profonde e a un discorso ormai di grande attualità.

Inserito da:

JB

Journalist and videoreporter | https://about.me/jacopobianchi

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *