23 Maggio 2024
Share

Redazione | Il Parco naturale Monte Tre Denti Freidour di Cumiana diventerà un cantiere didattico permanente di selvicoltura e di ingegneria naturalistica. A gestirlo sarà l’associazione Ricomporre il Cerchio che dallo scorso mese di giugno ha avviato una serie di lavori di manutenzione dei boschi e dei sentieri nella zona circostante la Casa del parco, l’ex casermetta forestale. Gli interventi sono stati soprattutto di diradamento selettivo: sono state eliminate le piante malformate in modo da liberare le chiome degli alberi migliori per favorirne crescita e maggior stabilità.

td_ric_int_selvicolturali_gub011Con il materiale ricavato dal diradamento sono stati realizzati pali di sostegno, secondo i criteri dell’ingegneria naturalistica che utilizza le piante locali come materiale da costruzione. Le palizzate di sostegno svolgono anche un’azione di consolidamento del suolo, in particolare nei punti dove il ruscellamento delle acque genera incisioni profonde causando dissesti, perdita di profondità e di fertilità. Le ramaglie ridotte in scaglie sono state distribuite sul terreno per garantire la restituzione al suolo di sostanze organiche e minerali. Oltre a preservare la biodiversità specifica del bosco (qui crescono frassino, ciliegio, roverella e sorbo) gli interventi sono anche un’opportunità di formazione e di impiego per soggetti socialmente svantaggiati. Ai corsi di formazione professionale verranno presto affiancati progetti di educazione ambientale rivolti alle scuole incentrati su ecologia forestale, idrobiologia, biologia dell’ape e apicoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *