23 Maggio 2024
Redazione | Da alcuni giorni sta destando sorpresa negli abitanti del Pinerolese l’insolita presenza di un pellicano riccio (nome scientifico Pelecanus crispus) che ha preso dimora nei laghetti della zona. L'animale, avvistato anche alle porte di Pinerolo, è in buona salute ed è tenuto sotto controllo dal Servizio di Tutela della Fauna e della Flora della Città Metropolitana di Torino
Share

Redazione | Da alcuni giorni sta destando sorpresa negli abitanti del Pinerolese l’insolita presenza di un pellicano riccio (nome scientifico Pelecanus crispus) che ha preso dimora nei laghetti della zona. L’animale, avvistato anche alle porte di Pinerolo, è in buona salute ed è tenuto sotto controllo dal Servizio di Tutela della Fauna e della Flora della Città Metropolitana di Torino.

I primi avvistamenti del volatile risalgono a un anno fa. Si tratta di un soggetto confidente, che cioè non ha timore dell’uomo. Un comportamento che associato alla presenza di un anello fissato ad una zampa induce gli esperti ad ipotizzare che si tratti di un animale scappato da un allevamento. I pellicani sono ittiofagi, il loro fabbisogno alimentare oltrepassa il kilogrammo di pesci al giorno. Sono innocui per l’uomo.

Gli esperti del Servizio di Tutela della Fauna e della Flora della Città Metropolitana di Torino raccomandano di non molestare il pellicano, non tentare di avvicinarsi, non alimentarlo e non cercare di catturarlo. In caso lo si incontrasse in evidente stato di difficoltà si possono chiamare i numeri di emergenza 011-86.16.987 o 349-41.63.347

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *