InediTo, dai voce al tuo talento

InediTo, dai voce al tuo talento

Share

Eleonora Altieri | Compie 18 anni il Premio InediTO – Colline di Torino, il concorso letterario dedicato alle opere inedite e alla scoperta di nuovi talenti, di ogni età e nazionalità.

Il concorso è dedicato alla parola declinata in ogni sua forma artistica: poesia, narrativa, teatro, musica, saggistica e cinema. Sono questi i settori in cui i partecipanti potranno mettersi in gioco e esprimere loro stessi.

Il montepremi di 7000 euro permetterà ai vincitori di ricevere un contributo per produrre, diffondere e pubblicare il frutto del loro lavoro, che sia una canzone, un racconto o un testo teatrale.

Novità di quest’anno sono i due premi speciali:  il primo intitolato a Giovanni Arpino, scrittore e giornalista a cui è dedicata la sezione della Letteratura Sportiva, in omaggio alla sua passione per lo sport e in particolare per il calcio. Il secondo premio è invece intitolato ad Alexander Langer,  politico, giornalista ma soprattutto ambientalista: a lui è dedicata la sezione sull’ambiente e all’ecologia.

Letteratura e ambiente sembrano due mondi poco connessi ma in realtà sono una cosa sola. Siamo portati a pensare che l’ambiente sia un contenitore o, peggio, uno strumento da sfruttare . In realtà siamo noi stessi ciò che ci circonda, noi stessi siamo natura. Ed è qui che entra in gioco la letteratura:  «Attraverso il suo linguaggio ci fa riflettere,  ci fa diventare consapevoli e coscienti di questioni che non avremmo mai pensato o a cui non ci saremmo mai interessati direttamente» ha detto l’assessore alla Cultura di Torino Francesca Leon.

Nato tra le colline di Chieri il concorso ha acquisito negli anni importanza internazionale, coinvolgendo migliaia di iscrizioni dall’Italia e dall’estero (Usa, Europa, Australia).

Per partecipare c’è tempo fino al 31 gennaio 2019. A maggio al Salone del Libro verranno presentati i finalisti. Potranno partecipare anche i giovanissimi a cui è dedicata un intera sezione: InediTO Young. Per scaricare il bando clicca qui.

A dimostrazione dell’importanza del premio, la composizione della giuria che negli anni ha ospitato personaggi del mondo della cultura come Arturo Brachetti,  Alessandro Haber, Franco Brancarioli. Quest’anno a leggere e valutare gli inediti saranno, tra gli altri, Maurizio Cucchi Melania Giglio Gaia Rayneri Vito Cioce. A presiedere la giuria Margherita Oggero

 

Inserito da:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *