2 Marzo 2024
Share

Seconda dose di richiamo (quarta dose)

Con Circolare 11 luglio 2022 il Ministero ha esteso la platea vaccinale destinataria della seconda dose di richiamo, prevista dalla Circolare 8 aprile 2022. Pertanto, raccomanda la somministrazione della seconda dose di richiamo (second booster o quarta dose), dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi (120 gg) dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo) per le seguenti categorie:

  • persone di 60 anni e più
  • ospiti dei presidi residenziali per anziani
  • persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti (vedi allegato 2 Circolare 11 luglio 2022).

Guarda 

Per saperne di più

Leggi anche 

Prima dose di richiamo (terza dose)

La somministrazione della prima dose di richiamo (booster o terza dose), raccomandata a partire dal 27 settembre 2021 per le persone più fragili (over 80, ospiti Rsa, personale sanitario, persone con malattie preesistenti), è stata poi via via estesa a tutte le persone con più di 12 anni dal 5 gennaio 2022. La terza dose rientra negli obblighi vaccinali stabiliti dalla legge.

Obblighi vaccinali

Prorogato al 31 dicembre 2022 l’obbligo vaccinale per:

  • gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario
  • tutti i lavoratori impegnati in strutture residenziali socio-sanitarie e socio-assistenziali
  • il personale che svolge a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa nelle strutture di cui all’art. 8-ter del D.lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 (per esempio ospedali, residenze sanitarie assistite, ambulatori, studi medici e odontoiatrici, centri diagnostici), ad esclusione dei contratti esterni
  • gli studenti dei corsi di laurea impegnati nello svolgimento di tirocini per l’abilitazione all’esercizio delle professioni sanitarie.

(Decreto legge 24 marzo 2022, n. 24)

Unità per il completamento della campagna vaccinale

Dal 1° aprile 2022 (Decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24 Misure urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza) sono cessati i poteri emergenziali del Capo della Protezione civile e quelli del Commissario straordinario. Al suo posto è stata istituita un’Unità per il completamento della campagna vaccinale e per l’adozione di altre misure di contrasto alla pandemia, che si coordina con il Ministero della Salute.

Dati vaccinazioni

E’ attiva una dashboard dove sono pubblicate le statistiche relative alla somministrazione dei vaccini anti Covid-19 su tutto il territorio nazionale, raccolte giornalmente attraverso l’Anagrafe nazionale vaccini gestita dal Ministero della Salute e alimentata dalle Regioni e Province autonome:

I dati in formato open della dashboard Report vaccini sono disponibili dal 5 gennaio 2021 alla pagina:

Piattaforme di prenotazione regionali vaccino anti Covid-19

Per prenotare la vaccinazione nelle varie regioni d’Italia vai sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Domande e risposte

Fake news

Altri link 

  • Commissione Europea
  • EMA – European Medicines Agency
  • AIFA – Agenzia italiana del Farmaco
  • Agenas – Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali
  • ISS – Istituto Superiore di Sanità.

Data ultimo aggiornamento: 19 luglio 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *