26 Febbraio 2024
Torinese d'adozione, era nato a Bologna nel 1925. Manager e finanziere è stato dirigente del PSI e ministro con Giuliano Amato
Share

Domenica 11 febbraio è morto Nerio Nesi, presidente onorario della Fondazione Camillo Cavour di Santena. Aveva 98 anni.

Banchiere di lungo corso, manager e finanziare, era stato prima vicepresidente della Cassa di Risparmio di Torino e poi, dal 1978 al 1990 presidente della Banca Nazionale del Lavoro. Tra gli incarichi ricoperti anche il ruolo di direttore finanziario della Olivetti.

Torinese d’adozione, era nato a Bologna nel 1925 e si era unito giovanissimo alla Resistenza. Dopo la guerra, completati gli studi in giurisprudenza si era avvicinato alla politica, muovendo i primi passi con la Democrazia Cristiana per diventare poi dirigente del PSI.

Dal 2000 al 2001 è stato ministro del Lavori pubblici nel secondo governo guidato da Giuliano Amato.

Fino al 2020 ha guidato la Fondazione Cavour, assumendo con la presidenza di Marco Boglione la carica di presidente onorario.

In una nota, l’Associazione Amici della Fondazione Camillo Cavour lo ricorda così: «Nerio Nesi ha dato un fondamentale contributo alla promozione e valorizzazione dell’opera e dell’azione di Camillo Cavour e dei suoi contemporanei nella costruzione e consolidamento dell’Italia Unita».

La redazione di Ecograffi lo aveva incontrato nei giorni della presidenza della Fondazione Cavour, in occasione dell’uscita del suo volume «Al servizio del mio paese».

L’intervista è della vicedirettrice Antonella Frontani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *