I giovani d’Europa si incontrano al Colle del Lys

I giovani d’Europa si incontrano al Colle del Lys

Share

Si svolgerà dal 5 al 7 luglio la 24° edizione di EuroLys, il meeting internazionale dei ragazzi europei che ogni anno accompagna le celebrazioni per ricordare l’eccidio del 2 luglio 1944 quando, al Col del Lys, persero la vita 32 partigiani della 17° Brigata Garibaldi “Felice Cima” trucidati dalle truppe nazifasciste.

Il Colle del Lys è un valico alpino delle Alpi Graie a quota 1.311 metri che collega la bassa Valle di Susa con la Valle di Viù. Qui 75 anni fa si consumò una delle più feroci rappresaglie della Seconda Guerra Mondiale contro i partigiani a opera di un contingente di soldati tedeschi e fascisti.

Durante un rastrellamento alle prime luci dell’alba del 2 luglio nove garibaldini furono uccisi in combattimento e ventitré furono prima catturati e poi seviziati e giustiziati.

La tre giorni di Eurolys è nata proprio per favorire la conoscenza dei fatti del 1944 e della lotta partigiana e stimolare tra i  partecipanti la riflessione su libertà, pace, democrazia e uguaglianza.

Durante il soggiorno al Col del Lys i ragazzi avranno la possibilità di conoscere i partigiani che combatterono su quelle montagne e di percorrere i loro stessi sentieri, oltre ad assistere a performance artistiche e musicali.

Tutto intorno alla torre circolare del Colle, monumento che onora la memoria dei 2024 caduti delle brigate partigiane dislocate nelle valli Susa, Lanzo, Sangone e Chisone durante la guerra di Liberazione.

A organizzare e coordinare le manifestazioni, in collaborazione con alcuni Comuni del Torinese, è il Comitato Resistenza Colle del Lys, associazione democratica e apartitica di promozione sociale, che riafferma e persegue gli ideali di Libertà, Giustizia e Pace. EuroLys ha il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e
della Regione Piemonte.

Quest’anno, in occasione del 75° anniversario, nella sede dell’Ecomuseo della Resistenza “Carlo Mastri” verrà inaugurato il nuovo centro visite del Parco provinciale del Colle del Lys. Qui troveranno spazio nuovi allestimenti espositivi che permetteranno di valorizzare e rendere fruibile le testimonianze storiche e l’archivio video-fotografico che racconta la Resistenza nelle valli torinesi e illustrare gli aspetti paesaggistici, geologici e naturalistici del parco.

Il taglio del nastro è in programma alle ore 12 di domenica 7 luglio.

Sempre domenica, a partire dalle ore 9,30, si terrà l’assemblea pubblica dei rappresentanti delle istituzioni, con la presentazione, discussione e approvazione del documento d’intenti per il 2019.

Alle ore 11 prenderà il via la tradizionale cerimonia commemorativa, con gli onori militari, l’arrivo della fiaccola della libertà dal sacrario del Martinetto di Torino, la deposizione degli omaggi floreali. L’oratore ufficiale sarà lo storico Gianni Oliva.

Alle 14,30 sarà posata la targa commemorativa in memoria del comandante Amedeo “Deo” Tonani e dei partigiani cremonesi. La passeggiata rievocativa inizierà alle 15, con letture sui sentieri della memoria, organizzate da UISP Valle Susa. Durante la giornata si terrà anche un mercatino dei prodotti tipici locali.

Durante i tre giorni di EuroLys i ragazzi indosseranno la maglietta celebrativa della manifestazione, realizzata sulla base del disegno vincitore del concorso di idee proposto nei mesi scorsi agli studenti delle classi terze e quarte dell’Istituto di istruzione superiore Giulio Natta di Rivoli.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Comitato Resistenza Colle del Lys

 

Inserito da:

JB

Journalist and videoreporter | https://about.me/jacopobianchi

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *