Addio a Vincenzo Reda, il pittore di Vino

Addio a Vincenzo Reda, il pittore di Vino

Share

E’ con dolore che ho appreso ieri mattina da Margherita, la moglie, che l’amico Vincenzo era deceduto per un arresto cardiaco all’Ospedale Maria Vittoria dopo una polmonite che lo aveva debilitato. Con ‘Enzo ci siamo frequentati a lungo divenendo amici. Insieme a vedere le partite della nostra Juve, insieme al bar Elena a raccontarci di politica, entrambi di impronta socialista. Era un pittore, dipingeva con il vino ed era veramente apprezzato.

Ma era un uomo colto, uno scrittore ed un poeta, sapeva di storia ed aveva un occhio critico ed attento al mondo che lo circondava. Purtroppo gli ultimi anni della sua vita erano stati un vero calvario per via di una salute che si era fatta sempre più compromessa. Vecchie malattie e nuove , come il Covid avevano indebolito l’uomo che aveva però la capacità di riemergere dopo momenti molto bui in cui più di una volta sembrava non ce la potesse fare.


Ciao amico mio, nonostante le nostre divergenze degli ultimi anni siamo rimasti amici. Ti ho voluto bene. Le mie più sentite condoglianze alla moglie Margherita ed alla figlia Geeta.

Qui sotto un ricordo della trasmissione sui Maya che Vincenzo era venuto a realizzare per Quartarete TV

La puntata era della trasmissione Antropos condotta dalla giornalista e scrittrice Antonella Frontani

Inserito da:

Giorgio Diaferia

Medico specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione,è direttore Sanitario del Centro di Medicina Preventiva e dello Sport del SUISM-Università di Torino. E' docente a contratto in Medicina dello Sport Università di Torino. Dirige lo Stabilimento di Cure Fisiche del CMP e dello Sport del SUISM-UniTo E' medico di medicina generale e giornalista pubblicista.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *