Giretto d’Italia 2022: Milano campione di ciclabilità urbana

Giretto d’Italia 2022: Milano campione di ciclabilità urbana

Share

Legambiente Piemonte VdA

La mobilità sostenibile si consolida e diviene un’alternativa sempre di più praticata anche nelle grandi città.  È, infatti, Milano la maglia rosa della dodicesima edizione del Giretto d’Italia – bike to work 2022, il campionato nazionale della ciclabilità urbana organizzato da Legambiente, Euromobility e in collaborazione con 36 amministrazioni comunali aderenti all’iniziativa e altri 4 monitoraggi effettuati da volontari in altre città non aderenti formalmente all’evento (Moncalieri (TO), Pistoia, Reggio Calabria e Rivoli (TO)).

Sono stati in tutto oltre 300 (334) i check point in cui sono stati effettuati i rilevamenti, tra questi 57 tra Università o scuole e 39 aziende piccole e grandi.

A totalizzare il maggior numero di spostamenti sostenibili casa-scuola e casa-lavoro in sella alla bicicletta o a bordo di mezzi alternativi di micromobilità elettrica è stato il capoluogo lombardo, seguito dalle ormai habitué Padova, Piacenza, Pesaro e Reggio Emilia. Ma si evidenziano finalmente buone performance anche a Torino, Napoli e Palermo.

Il conteggio degli spostamenti, causa maltempo in alcune delle città coinvolte, è stato effettuato in diverse date tra il 16 e il 29 settembre (nell’arco di due ore scelte da ciascun Comune nella fascia 7.00-10.00) tramite appositi check-point allestiti nelle immediate vicinanze di aziende pubbliche e private, scuole, asl e università. In totale sono transitati dai 334 varchi a bordo di mezzi sostenibili oltre 61mila (61.580) tra lavoratori e studenti (erano 38.572 ma su 26 città lo scorso anno).

Sono stati 56.058 i passaggi delle sole bici e 5.861 quelli di mezzi sostenibili (monopattini, e-bike o altro), furono 35.037 i passaggi di biciclette e 3.204 quelli relativi agli altri mezzi di micromobilità elettrica lo scorso anno (sempre però su 26 città).

Giretto d’Italia in Piemonte

In Piemonte ed a Torino in particolare si è assistito ad una forte crescita della mobilità attiva e della mobilità micro-elettrica.

“Nell’edizione 2022 abbiamo visto una grossa partecipazione dei Comuni piemontesi e valdostani, passando dalle 3 città dell’edizione precedente alle attuali 10: Torino, Alessandria, Cuneo, Novara, Aosta, Beinasco, Carmagnola, Piossasco, Moncalieri, Rivoli – dichiara Alice De Marco, direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – La città di Torino si è posizionata al terzo posto tra le 40 città campionate per il numero di monopattini e mezzi elettrici monitorati in sole due ore nella giornata del 16 settembre. A Torino, si è registrato un aumento dell’86% rispetto al 2021 di persone che hanno effettuato lo spostamento casa-lavoro con bici e mezzi sostenibili.

Non solo bike to Work: sempre più città stanno cercando di incrementare il Bike to school come modalità alternativa di gestione dei flussi casa scuola. Un esempio è Novara che delle 39 scuole monitorate ha individuato 3 complessi scolastici su cui poter sperimentare il Bike to school con accompagnamento a scuola in sicurezza anche con i volontari delle associazioni coinvolte”.

Tagged with:

Inserito da:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *