27 Febbraio 2024
Share

Tutta l’Europa nell’inverno 2022/2023 ha deciso di ridurre l’utilizzo del riscaldamento per evitare di avere costi molto alti in bolletta, cosa succederà quest’anno?

La gestione smart delle temperature quest’anno sarà uno strumento sempre più strategico per contenere i costi delle bollette

Immagine che contiene mappa, testo, atlante

Descrizione generata automaticamente

MILANO, 30.10.2023 – Anche questo inverno il caro prezzi colpirà l’Europa e tutte le nazioni stanno cercando soluzioni pratiche per evitare di ricevere bollette esorbitanti. Infatti, sarà necessario proseguire con gli sforzi già lo scorso anno dovranno continuare ad essere apportati e in alcuni casi anche raddoppiati per mantenere bassi i costi del riscaldamento senza compromettere il comfort casalingo.

Lo scorso inverno quasi 7 italiani su 10, hanno abbassato i termostati di almeno 0,5° per affrontare il caro bollette. Questa però non è stata l’unica soluzione intrapresa, infatti, le famiglie hanno ridotto sia il periodo di accensione e sia il numero di ore di attività del proprio riscaldamento, in accordo alle direttive del decreto riscaldamento 2022-2023 emanato dal governo. [1]

Sebbene i prezzi dell’energia, a inizio 2023, siano diminuiti leggermente, l’Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) ha comunicato che la bolletta dell’elettricità è aumentata del 18,6% nell’ultimo trimestre 2023 per la famiglia tipo. Secondo le analisi del Codacons, “La spesa della famiglia tipo per la luce sale di circa 120 euro su base annua e considerata anche la spesa per il gas (alle attuali tariffe: 1.266 euro annui), un nucleo del mercato tutelato si ritrova a spendere in totale 2.030 euro all’anno per le forniture energetiche.” [2]

La volatilità dei prezzi dell’energia permette alle soluzioni di riscaldamento intelligenti come i termostati intelligenti e le teste termostati intelligenti di tado° di offrire alle famiglie la possibilità di risparmiare in media quasi un quarto dei costi.

Christian Deilmann, Chief Product Officer e co-fondatore di tado°, ha dichiarato: “Lo shock sui prezzi dell’anno scorso ha incrementato l’attenzione delle persone sulle bollette domestiche, e i clienti tado° ci hanno segnalato che questo è stato il principale motivo per cui sono stati più attenti a gestire il loro consumo di energia”.

“Esiste il pericolo che questo inverno le persone si concentrino meno sui prezzi dell’energia e decidano di vivere in maggiore comfort rispetto allo scorso anno, ma bisogna considerare che i prezzi in realtà rimangono molto alti. Per questo motivo, è importante rendere la propria casa più smart dal punto di vista energetico e iniziare a risparmiare, l’installazione delle soluzioni tado°, verrà ammortizzato nel giro di pochi mesi”, prosegue il CPO e co-fondatore di tado°

“Il termostato tado° è uno strumento fondamentale per misurare e controllare i costi energetici, il che significa che non è più necessario indovinare quanto si consuma o aspettare la bolletta mensile con un senso di angoscia”, conclude Christian Deilmann.

I dati raccolti da tado° sono disponibili come mappa digitale interattiva (il codice è riportato in fondo al comunicato) hanno mostrato che le case che hanno abbassato i termostati nelle loro case sono rispettivamente:

  • l’80% delle case in Germania, nel Regno Unito e in Irlanda,
  • l’84% delle case nei Paesi Bassi,
  • i due terzi delle case in Francia e in Italia,
  • il 60% delle case in Spagna

I clienti tado° risparmiano in media il 22% sui costi di riscaldamento, parti circa a 230 euro per una casa tipo per questo inverno, grazie alle diverse funzioni intelligenti di cui sono dotati i prodotti, come: la Geolocalizzazione, che spegne automaticamente il riscaldamento quando nessuno è a casa; il Rilevamento della Finestra Aperta, l’adattamento alle condizioni metereologiche e le programmazioni intelligenti. Tutte queste funzioni possono essere usate sui diversi prodotti tado, compatibili con il 95% delle case in Europa, garantendo un ottimo livello di risparmio energetico e quindi evitando sprechi.

La mappa digitale interattiva di tado° con i dettagli per ciascun paese – illustrata nella parte superiore di questo comunicato stampa – è disponibile per l’utilizzo con i seguenti codici: https://datawrapper.dwcdn.net/Fd3fg/6/

Per saperne di più su tado°

tado° è il leader europeo nella gestione intelligente del clima domestico. Essendo l’unica piattaforma cross-produttore, i termostati intelligenti e i servizi tado° si collegano a qualsiasi tipo di sistema di riscaldamento o raffreddamento. I clienti traggono vantaggio dalla tecnologia di risparmio energetico come la Geolocalizzazione e il Rilevamento della Finestra Aperta, nonché dalle offerte di energia per fascia oraria. Fondata a Monaco di Baviera nel 2011 e con 180 dipendenti, tado° rimodella il modo in cui l’energia viene consumata per avere maggiore comfort, risparmio e sintonia con la natura. www.tado.com/it/

Contatti stampa:
MY PR – 02 54123452
Elena Vittoria Pugliese, elenavittoria.pugliese@mypr.it

Arianna Bonfioli, arianna.bonfioli@mypr.it

Citazioni

[1] Studio effettuato su un campione italiano di oltre 34.000 famiglie italiane nel periodo da ottobre a dicembre 2022. I confronti si riferiscono al 2022 vs 2021.

[2] Studio Arera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *