Una foresta che cresce | La scommessa della ForrestGump

Una foresta che cresce | La scommessa della ForrestGump

Share

Chiara Cuttica | Creare un ambiente di lavoro dove le diverse disabilità non sono un ostacolo e dove ciascuno può sentirsi parte di qualcosa di utile. È questa la ragione che ha dato vita alla ForrestGump VdA Onlus, associazione valdostana di promozione sociale nata poco più di un anno fa. L’obiettivo del progetto è quello di lavorare la terra in maniera tradizionale, garantendo mutuo aiuto a coloro che hanno diverse abilità e dando dignità attraverso il lavoro.

patate_2016Attività principale della ForrestGump è la produzione di patate. L’associazione coltiva alcuni terreni nei comuni di Doues e Allein in Val Pelline, una vallata laterale della Valle d’Aosta, a oltre mille metri di altitudine. L’area circostante è priva di industrie, stabilimenti, autostrade. La notevole altitudine e la posizione dei terreni consentono di coltivare le patate senza fare ricorso a pesticidi o a altre sostanze chimiche. I ragazzi della ForrestGump si occupano di tutte le fasi della produzione, dall’acquisto delle patate da semina alla raccolta. Sempre i ragazzi realizzano cassette in legno e borse ecocompatibili per l’imballaggio e la vendita (anche al dettaglio) delle patate. Vengono utilizzati materiali di recupero e tutte le borse e le cassette sono pezzi unici, firmati da coloro che le hanno realizzate.

Alla coltivazione delle patate si sono aggiunte anche altre iniziative, come le bomboniere confezionate con miele e martellate delle montagne valdostane. Tutto per dar vita a un percorso partecipato e solidale per la crescita dei ragazzi disabili, puntando al raggiungimento della loro autonomia economica e lavorativa. La nascita di un soggetto economico competitivo sul mercato, sotto forma di cooperativa, ha permesso di realizzare anche il sogno dei soci fondatori: occuparsi di agricoltura e piccolo artigianato.

Una foresta che cresce è una rubrica realizzata in collaborazione con Glocandia Bottega Etica

LOGO_GLOCANDIA

Inserito da:

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *