2 Marzo 2024
Share

Dopo le varianti sudafricana, nigeriana, californiana,inglese e brasiliana del coronavirus, si sta facendo largo ora quella giapponese con la mutazione della proteina spike E484K.

La variante è stata ribattezzata Eek e potrebbe creare possibili infezioni al Covid anche nei soggetti già vaccinati o che abbiano già avuto l’infezione dal virus. Il focolaio pare colpire la città di Osaka e altre due prefetture dell’arcipelago, Hyogo e Miyagi.

La preoccupazione è alta nel Paese anche in vista delle prossime Olimpiadi che avranno inizio il 23 Luglio, con un pubblico di soli Giapponesi

I virus per loro natura tendono a mutare in continuazione e si prevedono molte altre varianti del Covid tante da far pensare ad una modifica dei vaccini attualmente disponibili o in via di prossimo utilizzo. Tra le altre ipotesi veleggia con sempre maggiore frequenza quella di un richiamo vaccinale annuale.

Ora però il piano Vaccinale deve filare liscio senza più alcun intoppo. I vaccinatori ci sono non deve mai più scarseggiare il vaccino di qualsiasi tipo si parli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *